Xerocomus rubellusQuel.

Pileo di diametro compreso tra 4 e 7 cm., di colore bruno-rossiccio, rossiccio-ocraceo, superficie pileica finemente pubescente talvolta appena fissurata al bordo.
Tubuli giallastri, appena decorrenti, leggermente viranti al blu al tocco.
Stipite cilindrico, ma talvolta anche subfusiforme, per lo piu' affusolato verso la base, di colore giallo con qualche chiazza rossastra.
In sezione carne di colore rosa, rosa-rosastro sporco, piu' pallida nel cappello, appena virante all'azzurro specie nel pileo; base del gambo tipicamente punteggiata di rosso.
Odore fruttato, sapore insignificante.


MICROSCOPIA

Spore di forma per lo piu' ellissoidale, lisce, con misure comprese tra 11,67-13,13 X 4,87-5,28 micron.
La pileipellis e' costituita da un physalo-palisadoderma di ife cilindriche e settate.
Ife terminali di forma molto variabile, da lisce a poco incrostate.


Ritrov. in prov. di Carbonia-Iglesias.

Habitat: Q. ilex.

Sinonimo: Xerocomus communis (Bull.) Bon

Commestibile da giovane, come tutti gli Xerocomus.

EXSICCATA IS_xer.51_