Verpa conica (O.F. Mull.) Sw.

Descrizione:
Carpofori alti fino a 10-15 cm, presentano un cappello (mitria) campanulato, a forma di ditale, attaccato come un cappuccio alla parte apicale del gambo nel solo punto di contatto.
Il cappello e' largo 1-2.5 cm, ha superficie esterna (imenio) liscia o solo debolmente rugolosa, di colore marrone scuro; la superficie interna, ossia quella saldata all'apice del gambo, ha colore biancastro-crema.
Gambo lungo, cilindrico, cavo e piuttosto fragile, ha superficie finemente squamulosa, di colore biancastro-giallognola. Talvolta, specie nei carpofori adulti, le squamulosita' possono formare come una sorta di piccoli anelli sovrapposti.
Carne biancastra, di consistenza ceracea, inodore.

Microscopia:
Spore lisce, ellissoidali, ialine, con piccole guttule raccolte esternamente ai poli della spora, misure 19-23 x 10-13.5 micron.

Note. Specie simile, da Autori sinonimizzata, e' Verpa digitaliformis Persoon, la quale ha superficie esterna del cappello piu' rugoloso-scanalata, gambo liscio, spore piu' piccole.

Habitat: in piccoli gruppi, nell'erba e radure erbose, in primavera.

Ritrovamento in provincia di Oristano.

Commestibile dopo cottura.