Agaricus xanthodermus var. griseus (A. Pearson) Bon & Cappelli


Nome corrente:
Agaricus xanthodermus Genevier

Di dimensioni medie, si differenzia dalla specie tipo di A.xanthodermus Genev. (cappello di colore bianco) per la cuticola di colore grigiastro, bruno-grigiastro, dissociata in piccole squamule grigiastre su fondo biancastro; lamelle fitte di colore a lungo rosa e con filo sterile (bianco), infine di colore nero-grigiastro, come tutti gli Agaricus.
Gambo cilindrico, biancastro, con base bulbosa. Anello supero, pendulo, bianco, fioccoso nella superficie inferiore dove presente anche un secondo anello pi stretto.
Carne in sezione biancastra, ma nettamente giallo-cromo verso la base, con odore abbastanza ben percepibile specie dopo strofinamento di fenolo/inchiostro.
Sporata brunastra in massa. Spore grigiastre, lisce, guttulate, misure rilevate comprese tra 5.35-6.18 x 3,74-4,63 micron.
Note: specie abbastanza ben catterizzata, forse non molto frequente, ma comunque riconoscibile per i suddetti caratteri morfo-cromatici ed organolettici.
Habitat: in zona aperta ed erbosa di lecceta (Quercus ilex).
Ritrovamento in provincia di Carbonia-Iglesias.
E' specie tossica (sindrome gastrointestinale).