Mycena rosea (Bull.) Gramberg

Descrizione. Specie per dimensioni simili a Mycena pura, della quale viene considerata talvolta una varietÓ, ma dalle tonalitÓ cromatiche diffusamente rosa di gambo e cappello.
Cappello a lungo conico campanulato, convesso, diametro 3-6 cm, rosa pallido, igrofano e talvolta decolorato al crema, cuticola liscia ed untuosa, bordo striato.
Lamelle larghe, adnate, smarginate, biancastre o rosa pallide.
Gambo cilindrico, subliscio o con qualche fibrillositÓ, bianco rosato.
Carne esigua, igrofana, biancastra o sfumata di rosa, odore netto rafanoide, di ravanello.
Sporata bianca in massa.

Microscopia:
Spore ialine, largamente ellissoidali, lisce, misure rilevate 7.5-9.15 x 3.5-4.5 Ám. Cheilocistidi e pleurocistidi in prevalenza fusiformi o largamente fusiformi.

Note. E' specie comune e facilmente determinabile macroscopicamente per i caratteri suddetti e sopratutto per il suo tipico colore rosato diffuso a tutto il fungo.

Habitat: leccete (Quercus ilex ed altre latifoglie, ma anche conifere e boschi misti). Ritrovamento in provincia di Cagliari.

Non commestibile, tossica, allucinogena (sindrome psilocibinica).