Russula risigallina (Batsch) Sacc.

Russula risigallina una russula di dimensioni piccole o appena medie, diametro del cappello 3-6 cm, discretamente presente nelle leccete isolane ed in modo abbastanza costante si presenta con una cuticola viscosa e brillante a tempo umido, di colore rosa-rosso, rosa aurora, spesso decolorato con la maturazione al crema-avorio, crema-biancastro, margine intero o un p scanalato.
Lamelle uguali subspaziate fragili, di colore giallo intenso a maturazione.
Gambo slanciato ma fragile, cilindrico o un p ingrossato verso la base, biancastro.
Carne esigua, biancastra, di sapore dolce, di odore leggero ed un p simile a quello di rose avvizzite con la maturazione. Macroreazione rosato pallida al solfato ferroso.
Sporata gialla, IVd codice Romagnesi.

MICROSCOPIA:
E' simile a quella della sua variet lutea (vedi scheda di Russula lutea). Spore subovoidali, verrucose, misure rilevate comprese tra 6,44-8,26 x 5,55-6,88 m, verruche ad apice ottuso alte fino a 1.06 m, isolate oppure riunite in brevi creste a formare qualche linea di connessione. Tacca soprailare amiloide. Cuticola formata da: 1) peli subclaviformi ad apice ottuso, larghi 3-5 m, otticamente vuoti 2) ife primordiali cilindriche, settate, larghe 4-6 m, con incrostazioni parietali acido-resistenti dopo passaggio in fucsina-HCl.

Habitat: boschi di Quercus ilex.

Ritrovamento in provincia di Cagliari.

Commestibile dopo cottura.