Ossicaulis lignatilis (Pers.) Redhead & Ginns

Sinonimi:
Clitocybe lignatilis (Pers.) P. Karst.
Pleurotus lignatilis (Pers.) P. Kumm.
Pleurocybella lignatilis (Pers.) Singer

Descrizione:
Cappello: diametro 3-8 cm, convesso, poi spianato, liscio, bianco nei carpofori giovani, grigio-brunastro piu' o meno intenso nei carpofori maturi; margine regolare o un po' ondulato.
Lamelle: fitte, adnato-annesse, leggermente decorrenti, all'inizio bianche, poi crema pallido.
Gambo: lungo 3-7 cm, largo 0.5-1.5 cm, cilindrico, centrale o piu' o meno eccentrico, spesso curvato, fibroso, di colore biancastro, finemente fibrilloso, ingrigente con l'eta'; feltro miceliare bianco ed abbondante.
Carne: consistente, bianca, odore forte di farina e sapore analogo.
Sporata biancastra in massa.

Microscopia:
Spore lisce, ialine, spesso raggruppate a coppia o in tetradi, non amiloidi, da subglobulose in visione frontale a subellissoidali in laterale, con apicolo poco evidente e contenuto granuliforme, piccole, misure rilevate 3.60-4.82 x 2.95-3.47 micron, Q = 1.22-1.39

Note. Specie simile, da alcuni Autori considerata varieta' di lignatilis, e' Ossicaulis lachnopus (Fr.) Contu, che ha crescita piuttosto meridionale e spore piu' piccole.

Habitat: bosco misto su legno morto di varie latifoglie (Quercus ilex, Quercus pubescens, Populus sp.), in gruppi anche numerosi, in autunno inoltrato.

Ritrovamento in provincia di Cagliari.

Non commestibile.