Hygrophorus cossus (Sowerby)Fries

Cappello 3-6(7)cm., convesso, poi appianato, cuticola liscia vischiosa, glutinosa, igrofana, colore bianco-avorio, zona centrale del pileo giallo pallida.
Lamelle biancastre, non fitte, adnato-decorrenti.
Gambo cilindrico, viscoso, flessuoso, fistoloso, ricoperto da fioccosita' biancastre all'apice, fibrilloso altrove.
Carne sottile, fibrosetta alla rottura, biancastra.
Odore particolare che ricorda vagamente quello del "tarlo del legno", sgradevole e nauseoso alla lunga.
Macroreazione: reazione nulla o infine appena paglierina di base del gambo e carne al KOH 30%.
Sporata in massa biancastra.
Spore ialine al microscopio, ellittiche, lisce, apicolo evidente, misure rilevate comprese tra 7.55-9.58 x 4.95-5.65 micron
Habitat: gregario, in bosco di Q. ilex
Commestibile scadente.
Ritrovamento in provincia di Cagliari.

Osservazione: la specie ha somiglianza con Hygrophorus eburneus(Bulliard:Fr.)Fries in cui tuttavia la base del gambo diviene subito color arancione a contatto con il KOH; H. eburneus inoltre tipico del faggio, essenza arborea assente nell'isola.