Gyrodon lividus (Bull.) Sacc.

E' specie che cresce associata agli ontani, in piccoli gruppi o anche subcespitosa.
Di medie dimensioni, presenta un cappello concavo appianato con cuticola di colore giallastro bruno, feltrato-fibrillosa ed un p vischiosa a tempo umido, margine liscio, non scanalato.
Imenio formato da tubuli molto corti, decorrenti e difficilmente staccabili dalla carne. Pori giallastri come i tubuli, angolosi, grandi e labirintiformi ossia aperti ed allungati in senso radiale, viranti al blu al tocco.
Gambo cilindrico, un p incurvato e flessuoso, dello stesso colore del cappello, imbrunente al tatto.
Carne flaccida, giallina, di odore non particolare ed anch'essa imbluente in sezione.
Sporata brunastra.

MICROSCOPIA:
Spore tipicamente di piccole dimensioni, da ovoidali a subellissoidali, lisce, a contenuto in parte vacuoliforme, misure rilevate comprese tra 4.68-5.94 x 3.38-4.10 m.

Note. G. lividus considerata una specie di transizione tra Polyporus e Boletus, di abbastanza semplice determinazione sia per l'habitat che per i caratteri morfologici descritti.

Habitat: in terreno umido e paludoso, in presenza di Ontani (Alnus).
Ritrovamento in provincia di Cagliari.
Non commestibile.