Russula grisea Persoon ex Fries

Cappello di dimensioni medie, compreso tra 4-8 cm. il diametro del presente ritrovamento, inizialmente convesso poi disteso, margine brevemente scanalato, cuticola subliscia vischiosetta e brillante a tempo umido, presenta cromatismi che solitamente variano dal grigio-bluastro al grigio-lilla grigio-acciao con possibili decolorazioni all'ocraceo.
Lamelle biancastre di color crema a maturazione e abbastanza friabili, spesso macchiate di rosa-lilacino vicino al margine del pileo.
Gambo cilindrico biancastro talvolta sfumato di lilacino pallido.
Carne biancastra soda in giovent¨, sfumata di violetto sotto la cuticola, inodore e di sapore fugacemente piccantino sulle lamelle dei giovani carpofori; macroreazioni:1) al solfato ferroso rosa-arancio vivo (come in R. heterophylla) ma pi¨ lentamente, 2) al guaiaco macroreazione positiva.

Sporata crema medio, intorno a IIc del codice Romagnesi.

MICROSCOPIA:
Spore obvoidi, misure rilevate comprese tra 6.4-8.00 x 5-6.10 Ám, verrucose, verruche alte massimo 0.6-0.7 Ám, talvolta connesse a formare brevi creste spesso ricurve, tacca soprailare poco amiloide.
Cuticola filamentosa formata da peli segmentati larghi 3-4 Ám e pi¨ o meno attenuato-affusolati, e da dermatocistidi unicellulari larghi 4-7.5 Ám claviformi con apice ottuso od anche brevemente papillato.

Note. La specie pu˛ presentare somiglianze con R.parazurea, la quale tuttavia ha cuticola pruinosa specie nei giovani carpofori, e con R.cyanoxantha che invece ha sporata bianca, lamelle non fragili e reazione nulla al solfato ferroso.

Habitat: Quercus ilex.

Ritrovamento in provincia di Oristano.

Commestibile dopo cottura.