Amanita citrina Persoon

DESCRIZIONE. Di medie dimensioni, diametro cappello 5-10 cm., nel periodo autunnale specie abbastanza presente nelle leccete isolane.
Cappello inizialmente emisferico, poi disteso, di colore giallo-citrino pallido, ricoperto di placche biancastre o concolori residui del velo generale, di consistenza farinosa. Margine liscio non striato.
Lamelle fitte, libere al gambo, biancastre, biancastro-crema.
Gambo cilindrico, biancastro o con sfumature citrine, allargato verso la base in un grosso bulbo sferico e marginato. Volva membranosa, circoncisa, bianca o bianco-giallina. Anello situato nel terzo superiore del gambo, membranoso, pendulo e persistente, di colore bianco-giallino.
Carne bianca, odore tipico forte e sgradevole di ravanello (odore rafanoide).
Sporata biancastra in massa.

Note. Non commestibile per il sapore sgradevole, e pur non essendo tossica se ne sconsiglia comunque l'uso alimentare in quanto ad una valutazione superficiale pu talvolta essere scambiata con le forme verdastre atipiche e scolorite di Amanita phalloides.
Determinazione effettuata con la sola attenta osservazione dei caratteri macroscopici.
Habitat: bosco di Quercus ilex,
Ritrovamento in provincia di Oristano.
Non commestibile.