Agaricus impudicus (Rea) Pilat

Synonymy:
Agaricus koelerionensis (Bon) Bon
Agaricus variegans F.H. Moller

Descrizione:
Cappello 4-8 cm di diametro, carnoso, convesso, poi espanso ed appianato. Cuticola asciutta, in parte dissociata in squamulosita' e fibrillosita' bruno rossiccie su sfondo biancastro. Centro piu' scuro, margine appendicolato da qualche residuo biancastro del velo.
Lamelle fitte, libere al gambo, di colore rosa carnicino, si chiazzano di rossastro se contuse.
Gambo robusto, cilindrico, poi piu' slanciato ed un po' dilatato verso la base, biancastro, liscio sopra l'anello, con qualche fioccosita' e brunastro al tocco verso la base. Anello semplice, sottile, supero, appena fioccoso nella superficie inferiore, presto lacerato.
Carne soda, bianca ed immutabile, odore complesso, debole, di Scleroderma verso la base del gambo.
Sporata porpora nerastra.

Microscopia:
Spore ellissoidali, lisce, misure rilevate 4.63-5.55(6.00) x 3.64-4.09 micron.
Basidi claviformi, tetrasporici.
Cheilocistidi piuttosto sporadici nella presente raccolta, difformi, di morfologia perlopiu' piriforme.

Note. Le foto proposte rappresentano esemplari pallidi ed un po' atipici di Agaricus impudicus, nonostante le tipiche squame fibrillose del cappello sono a tratti piuttosto evidenti.
La discreta robustezza dei carpofori puo' far pensare ad Agaricus koelerionensis, considerato comunque forma o varieta' di Agaricus impudicus.

Habitat: in un bordo di lecceta (Quercus ilex) con presenza di Cistus ed altri piccoli arbusti, in autunno.

Ritrovamento in provincia di Oristano.

Commestibile scadente.